GNAM

Che un blog (anche) di cucina ci sta,  anche se in questo caso l’acronimo sta per Galleria Nazionale di Arte Moderna.

Sono tornato dopo circa un anno a visitarla e devo dire che il nuovo allestimento non mi ha convinto, presentando più ombre che luci.

Di apprezzabile c’è senz’altro io recupero degli spazi architettonici, ora molto più luminosi, ma fa un po’ impressione il grande salone centrale (dove prima erano esposte opere del ‘900) completamente vuoto.

Inoltre la collocazione delle opere nelle varie stanze, che non è più cronologica ma per assonanze, o contrasti è spesso di difficile lettura per il non adepti ai lavori e non ci sono pannelli esplicativi. La mia impressione è che si sia voluto impostare il tutto  in maniera un po’ scenografica (per il grande pubblico) e un po’ machiavellica. Il risultato non è il massimo.

E poi … troppe fotografie di dubbia qualità artistica. Insomma, in definitiva una delusione.