Gli uomini non cambiano

Dove, quando scrivo “uomini”, intendo il genere umano senza distinzione di sesso. Leggo un po’ ovunque di propositi di cambiamento (di se stessi) e di speranze di cambiamento (degli altri). Se è giusto, ed umano, credere in un domani migliore, penso sia invece diabolico sperare nei miracoli, nella bacchetta magica che cambi, dall’oggi al domani, la nostra vita. Anche perchè noi siamo oggi il frutto di un percorso di 20, 30, 40 o più anni che non si può cancellare all’improvviso.
Ricordo che anni fa una persona mi disse: “a volte per costruire è necessario distruggere, perchè un muro storto non si può raddrizzare”, ma la nostra vita non è un muro che si può distruggere impunemente, neanche se il fine fosse ricostruirla in meglio. Semplicemente non si può. E allora faccio mie le parole di una famosa scrittrice (vado a memoria) : il nostro più grande errore è cercare di destare in ciascuno (noi stessi o gli altri) quelle qualità che non possiede, invece di coltivare quelle che ha.
La canzone qui sotto c’entra poco (titolo a parte) ma è una di quelle che io amo moltissimo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...